La Celtic Rugby verso nuove vette

Guinness PRO12 Editor

27 Aug 2010

Tags

Al termine del meeting tenutosi a Cardiff il 23 agosto scorso, la Celtic Rugby è lieta di annunciare la definizione di una nuova struttura di gestione e la nomina di un nuovo chairman indipendente, al fine di garantire alla Magners League un futuro di ancor maggiore successo.

L’ex giocatore di Scozia e British & Irish Lions Andy Irvine, attualmente alla guida del British & Irish Lions Committee ed ex presidente della Scotland Rugby Union (SRU), sarà il primo chairman indipendente della Celtic Rugby.

Irvine assumerà la carica il prossimo 1° settembre, giusto in tempo per lanciare la decima stagione del torneo organizzato dalla Celtic Rugby, che prenderà il via due giorni dopo. Lo scozzese prenderà il posto di John Hussey della Irish Rugby Football Union (IRFU) che ha guidato la Celtic Rugby per gli ultimi sette anni.

"Nella stagione che vede la Magners League allargarsi attraverso l’introduzione di due squadre italiane, che si uniranno alle 10 di Irlanda, Galles e Scozia, è con grande soddisfazione che ho notato come il board della Celtic Rugby abbia riconosciuto l’importanza di un crescente sostegno per l’espansione del Torneo," ha dichiarato Hussey.

"Nella scorsa stagione sono stati introdotti con grande successo il sistema dei Play-off e la Grand Final per determinare il vincitore della competizione e i cambiamenti che sono stati approvati dal Board quest’anno sono indirizzati alla crescita continua della reptazione del Torneo.

"Essere sostituito da un uomo del calibro di Andy Irvine è un segno tangibile dell’impegno che il Board della Celtic Rugby ha deciso di profondere per la crescita della Magners League e le 12 squadre partecipanti," ha dichiarato Hussey.

A seguito della ristrutturazione dell’organizzazione della Magners League, oltre alla nomina di Andy Irvine come chairman senza potere di voto alla testa di un Board of Directors di 8 elementi, John Feehan è stato nominato amministratore delegato della Celtic Rugby. Questo sta a significare che il torneo sarà gestito dagli stessi uffici di Dublino che si occupano dell’organizzazione del RBS Sei Nazioni e dei British & Irish Lions.

Feehan, attualmente amministratore sia dell’ RBS Sei Nazioni che dei British & Irish Lions, guiderà un organico che includerà uno staff composto da 10 membri fissi, compreso lo storico Direttore del Torneo David Jordan.

La Celtic Rugby è nata nel 2001 con il lancio della Celtic League, competizione composta inizialmente da nove formazioni gallesi, quattro irlandesi e due scozzesi. Questa stagione, in occasione del decimo anniversario, la Magners League crescerà a 12 formazioni con l’inclusione delle due franchigie italiane, Aironi e Benetton Treviso.

Il Torneo è cresciuto in maniera verticale sia sul campo che da un punto di vista commerciale dal suo primo incontro ufficiale del 17 agosto 2001 tra Bridgend e Pontypridd. La Grand Final della stagione appena conclusa, che ha visto gli Ospreys superare all’RDS di Dublino i padroni di casa del Leinster, ha registrato il tutto esaurito per un match che ha visto affrontarsi in campo ben 14 British & Irish Lions.

Il netto miglioramento tecnico interno e internazionale delle tre regioni celtiche dalla costituzione della Magners League ha condotto il Galles a due Grandi Slam nel Sei Nazioni, l’Irlanda a uno e ha portato ben quattro titoli continentali per club, comprese tre Heineken Cup. Ora, nel tentativo di sostenere la crescita della competizione il Board ha deciso per la nuova struttura e la nuova sede operativa irlandese.

La nuova organizzazione prevede un Board formato da otto elementi (due per ogni Union partecipante) più un Amministratore Delegato, un Direttore e un Direttore Finanziario tutti senza diritto di voto. Il Board godrà anche di un chairman, anch’esso senza potere di voto, per assicurare al Torneo un supporto concentrato solamente sulla sua crescita e sulla sua buona riuscita.

"Credo che questo ultimo atto in ordine di tempo nella vita della Magners League, confermeranno l’importanza di questa competizione per il rugby europeo. Auguro a John e al suo team ogni fortuna nel lavoro di ulteriore crescita ed espansione di quello che considero già ora un torneo competitivo e dinamico," ha aggiunto Hussey.

Il nuovo amministratore delegato della Celtic Rugby, John Feehan ha invece dichiarato: "è mia intenzione fare il possibile per portare la Magners League al suo pieno potenziale. Sono convinto che la competizione possa crescere ulteriormente e penso che io e il mio team possediamo le capacità per rendere questo obiettivo una realtà. Il lavoro nasconde ovviamente delle sfide da vincere ma, e so di parlare per ognuno di noi, siamo pronti per affrontare i problemi e ad essere coinvolti con il rugby di club."

La stagione 2010/2011 di Magners League inizierà venerdì 3 settembre con i match di Ravenhill tra l’Ulster padrone di casa e gli Ospreys campioni in carica, e della Firhill Arena tra Glasgow Warriors e Leinster.