DFP Header Area

Weekend di Scozia-Italia

Guinness PRO12 Editor

4 Nov 2010

Tags

Treviso visita Murrayfield per lo scontro con l’Edimburgo, Aiorni impegnati a Firhill contro i Glasgow Warriors.

Il primo weekend della finestra internazionale riservata ai Test Match di novembre si apre con i due anticipi italo-scozzesi di Magners League. A Edimburgo e Glasgow, Treviso e Aironi saranno infatti di scena negli anticipi dell’ottavo turno della competizione celtica, che si fermerà poi per due settimane per la seconda volta in un mese (il cartellone si completerà tra venerdì 19 e domenica 21). Nel tempio di Murrayfield, i biancoverdi di Franco Smith hanno tra le mani una grande opportunità: quella di staccare gli scozzesi in classifica (al momento un solo punto divide le due formazioni, con Treviso sesta e i Edimburgo ottava) e balzare provvisoriamente al quarto posto in classifica. Un segnale importante per tutto il movimento italiano. Nonostante infatti si debbano aspettare i recuperi, l’eventuale ingresso della Benetton tra le quattro posizioni-playoff confermerebbe il grande livello di competitività offerto dai veneti nella loro prima vera stagione nel rugby professionistico. Una vittoria a Edimburgo poi, marcherebbe il primo successo esterno di sempre di una formazione italiana in Magners League e, soprattutto, metterebbe a tacere le tante critiche scozzesi piovute nel recente passato sull’allargamento all’Italia dei confini celtici. Insomma, sarebbe decisamente un bel modo di festeggiare le due settimane di meritato risposo che attendono gli atleti della Ghirada non impegnati nei test autunnali.

Se per Treviso sarà un’ottima occasione per togliersi qualche altro sassolino dalle scarpe, per gli Aiorni quella di Firhill rappresenta una vera e propria battaglia per la sopravvivenza. I Warriors sono infatti penultimi in classifica e, anche se lontani ben 9 punti, una sconfitta casalinga porterebbe i lombardo-emiliani inaspettatamente in vantaggio nei confronti diretti (con un match da giocare allo Zaffanella). Dopo l’opportunità gettata al vento a Newport, questa rappresenta una sorta di “ultima spiaggia” per la formazione di Bernini, alla disperata ricerca di punti. Sarà infatti un’occasione per sbloccare una classifica ferma da ben tre turni e, anche in questo senso, una vittoria regalerebbe morale e la giusta self confidence per preparare al meglio l’incontro in programma a Viadana il 27 contro gli Scarlets. Non sarà facile, ovvio: come Treviso infatti anche gli Aironi dovranno rinunciare ai tanti nazionali del proprio organico. Ma ora non si può più sbagliare.

Enrico Borra
Rugby! Magazine and lameta editor