Cardiff perde e lascia la zona play-off

Guinness PRO12 Editor

4 Mar 2011

Tags

I gallesi, sconfitti da un ottimo Ulster, vengono superati dagli Scarlets, vittoriosi contro Edinburgh, e scivolano in quinta posizione. Munster non brilla ma vince contro gli Aironi e resta in testa.

La sfida tra Ulster e Cardiff era da considerarsi a tutti gli effetti come uno scontro diretto per il quarto posto in classifica, obiettivo d’entrambe le formazioni. Ad aggiudicarselo sono stati gli irlandesi che grazie alle mete di Craig Gilroy, Ruan Pienaar, Andrei Trimble e Luke Marshall conquistano anche il punto di bonus e replicano il successo dell’andata. La sconfitta, però, costa cara a Cardiff che si vede scavalcare in classifica dagli Scarlets e dal Leinster e finisce in quinta posizione. Una partita povera d’emozioni quella disputata giovedì sera al Parc y Scarlets di Llanelli che ha visto i padroni di casa trionfare grazie a una meta di George North nella prima frazione di gara. La prestazione del diciottenne trequarti ala è stata una delle migliori da inizio stagione e al termine della gara il suo tecnico ha persino sperato di poter vedere North con la maglia del Galles per le ultime due giornate del Sei Nazioni 2011. Entrambe le squadre erano prive di numerosi giocatori chiave, impegnati con le rispettive Nazionali, e lo spettacolo ne ha risentito parecchio. Per gli Scarlets si tratta di un importantissimo successo che gli permette di riagganciare la zona play-off mentre gli scozzesi fanno mea culpa per aver perso un’altra occasione per staccare Treviso in classifica. I bianco-verdi di Franco Smith, infatti, non riescono a replicare l’impresa dell’andata e vengono superati dal Leinster che, all’RDS di Dublino, si dimostra più cinico e sfrutta tutte le occasione che la difesa italiana gli concede. Finisce in parità la sfida del Firhill Stadium tra Glasgow Warriors e Newport Gwent Dragons grazie a una meta allo scadere di Aly Muldowney trasformata da Duncan Wier. I Dragons hanno molto da rimproverare a se stessi per la gestione degli ultimi minuti di gioco mentre per Glasgow si tratta comunque di un risultato importante dopo la deludente sconfitta di una settimana fa contro Connacht che rischiava di destabilizzare il morale della squadra. Al Liberty Stadium di Swansea gli Ospreys spiegano a fatica il Connacht e consolidano la seconda piazza in classifica. Gli irlandesi tentano sin dall’inizio d’imporre il proprio gioco e riescono a portarsi in vantaggio in ben due occasioni durante il primo tempo ma nella ripresa i padroni di casa fanno valere le migliori qualità individuali e si riportano in vantaggio interrompendo così la striscia di successi consecutivi degli uomini di Galway. A Viadana, infine, il Munster soffre ma passa. La Red Army mantiene così il distacco di nove punti sulle inseguitrici con solo sei partite rimaste per completare la regular season.

XV ideale

15 Isa Nacewa (Leinster)
14 Andrei Trimble (Ulster)
13 Sonny Parker (Ospreys)
12 Eoin O’Malley (Leinster)
11 George North (Scarlets)
10 Dan Biggar (Ospreys)
9 Ruan Pienaar (Ulster)

1 Iestyn Thomas (Scarlets)
2 Andy Kyriacou (Ulster)
3 Tony Buckley (Munster)
4 Aly Muldowney (Glasgow)
5 Devin Toner (Leinster)
6 Gonzalo Padrò (Treviso)
7 Justin Tipuric (Ospreys)
8 Nick Williams (Aironi)