Blues, Ulster e Scarlets alla caccia dei play-off

Guinness PRO12 Editor

16 Mar 2011

Tags

Ospreys e Leinster mettono un’ipoteca sulle semifinali mentre la lotta per il quarto posto è ancora aperta. Treviso battuto, e superato, dal Connacht allo Sportsground e gli Aironi cadono a Belfast.

La sfida più attesa della diciassettesima giornata di Magners League era senza ombra di dubbio quella tra il Leinster e gli Scarlets. Ad avere la meglio sono stati gli irlandesi che grazie a un’ottima prestazione di Jonathan Sexton, autore di sedici punti su ventisei, restano saldamente in seconda posizione a nove lunghezze dalla capolista Munster.

Probabilmente quella dell’RDS di Dublino non è stata la miglior partita di O’Driscoll e compagni in questa stagioni ma il successo contro una diretta concorrente per i play-off è importantissimo. Dello stop degli Scarlets ne ha immediatamente approfittato Cardiff che grazie alla sofferta vittoria contro Edinburgh ha riaggangiato la quarta posizione in classifica.

Agli scozzesi non sono bastate le mete di David Blair e Tim Visser nel finale di partita per ribaltare il risultato ma hanno fruttato loro almeno il punto di bonus difensivo. Nei Blues positiva la prova di Leigh Halfpenny che ha sostituito Dan Parks dalla piazzola e guidato i suoi compagni verso il trionfo. Gli Opsreys centrano la terza vittoria consecutiva con bonus e consolidano la loro terza posizione in classifica subito dietro al Leinster. Al Liberty Stadium, di fronte ai propri tifosi, i padroni di casa si sono liberati della pratica Glasgow segnando cinque mete e concedendo agli avversari solamente due calci di punizione.

A guidare gli Ospreys è stato Dan Biggar, man of the match e autore di prestazione straordinaria. Il giovane mediano d’apertura ha segnato in tutti i modi possibili: depositando l’ovale oltre la linea per la prima meta dei suoi, trasformando tre marcature su cinque, realizzando un piazzato e mettendo a segno anche un drop. La convincente vittoria degli Ospreys, che tra infortuni e convocazioni in Nazionale non potevano contare su 16 giocatori, ha riacceso le speranze dei gallesi di riuscire a difendere il titolo conquistato la scorsa stagione.

Il Munster, intanto, continua la sua corsa in solitaria al primo posto della classifica sbarazzandosi facilmente dei Newport Gwent Dragons. Grandi protagonisti dell’incontro sono stati il neozelandese Doug Howlett, autore di una splendida doppietta, e la seconda linea Mick O’Driscoll, eletto man of the match al termine della gara. Giornata nera, infine, per le due italiane. Treviso, in visita a Galway, viene battuta e superata in classifica da un buon Connacht che ora si mette all’inseguimento dei Dragons mentre gli Aironi cadono a Belfast contro l’Ulster nonostante una buona prova generale.

XV IDEALE

Chris Czekaj (Cardiff)
Leigh Halfpenny (Cardiff)
Fergus McFadden (Leinster)
Ashley Beck (Ospreys)
Doug Howlett (Munster)
Dan Biggar (Ospreys)
Isaac Boss (Leinster)
Xavier Rush (Cardiff)
Donnacha Ryan (Munster)
Chris Henry (Ulster)
Paul Tito (Cardiff)
Mick O’Driscoll (Munster)
Rhys M. Thomas (Scarlets)
Steve Jones (Dragons)
Ryan Bevington (Ospreys)