DFP Header Area

Italia: pericolo classifica

Guinness PRO12 Editor

25 Mar 2011

Tags

Con il ko senza bonus a Glasgow la Benetton ora deve guardarsi le spalle

Se c’è una cosa che la Benetton Treviso non è riuscita a risolvere fino a questo momento in Magners League è il mal di trasferta. I veneti anche nel recupero di Glasgow contro i Warriors, che in classifica seguivano a sei punti, non riescono a conquistare la prima vittoria esterna di questa positiva prima stagione celtica.

A Firhill i biancoverdi di Franco Smith non riescono a mantenere il vantaggio, nonostante l’ottimo avvio di gara e incassano una sconfitta pesante, che complica la classifica italiana. Treviso è infatti ora a soli 2 punti dalla penultima posizione e il rischio di una coppia ultimo-penultimo di marca tutta italiana nel primo anno di Magners League “allargata” si fa sempre più reale.

Con cinque gare ancora da giocare, ogni uscita è a questo punto vitale, per fare cassa. Già nel posticipo di domenica a Llanelli contro gli Scarlets, Pavanello e compagni dovranno fare di tutto per strappare a Rees e compagni almeno un punto. Magari approfittando di uno sgambetto degli Aironi al lanciatissimo Connacht, capace due settimane fa allo Sportsground di Galway di mettere ko proprio le nostre due rappresentanti.

E’ importante che Edimburgo, i Dragons (che devono ancora recuperare l’incontro con i Cardiff Blues) e i neroverdi di Eric Elwood non si allontanino troppo da quota 30 punti ed è fondamentale che, dalle retrovie, non avanzino i Glasgow Warriors. Data per sicura l’ultima piazza degli Aironi, tutta Italia fa il tifo per la Benetton. Per evitare quel duplice “cucchiaio di legno” che ridimensionerebbe questa prima stagione del rugby italiano in Magners League.