Munster sconfigge Leinster al fotofinish

Guinness PRO12 Editor

6 Apr 2011

Tags

La Red Army vince il derby irlandese grazie a un calcio di punizione allo scadere. Alle sue spalle cinque squadre in otto punti in piena corsa per i play-off. Gli Aironi vicini al bis contro Glasgow

Grazie all’importante successo contro il Leinster la Red Army porta a dodici punti il vantaggio sulle inseguitrici e con solo tre turni rimasti da giocare ipoteca il diritto di giocare la semifinale di fronte al proprio pubblico. La vittoria di Thomond Park è stata però oscurata dall’infortunio alla caviglia del capitano Paul O’Connell che dovrà fare gli straordinari se vorrà essere in campo per il quarto di finale contro Brive nel fine settimana. Mattatore dell’incontro è stato il mediano d’apertura del Munster, Ronan O’Gara, che ha messo a segno il calcio decisivo a tempo ormai scaduto regalando la vittoria alla sua squadra. Il numero dieci ha realizzato sette piazzati su otto tentativi inscenando un bellissimo duello con il suo avversario per la maglia dell’Irlanda Jonathan Sexton, fermatosi a sei punizioni.

È finito in parità, invece, il derby gallese tra gli Ospreys e i Blues. La gara del Liberty Stadium di Swansea si è trasformata in una sfida diretta al calcio tra Dan Biggar e Dan Parks e si è conclusa con un pareggio che permette a entrambe le formazioni di rimanere in zona play-off. I campioni in carica della Magners League hanno avuto in mano le redini del gioco per la maggior parte del tempo e si sono dimostrati superiori anche in mischia chiusa ma non sono stati in grado di concretizzare tutti i loro sforzi con una meta. Nelle fila dei Blues da segnalare la superba prestazione del numero otto neozelandese Xavier Rush capace di tenere in scacco la difesa avversaria quasi completamente da solo. Ha dovuto faticare parecchio Connacht per riuscire ad avere la meglio di Edinburgh allo Sportsground di Galway. La doppietta del primo tempo messa a segno da Fionn Carr ha permesso alla formazione irlandese di chiudere in vantaggio il primo tempo ma per segnare il punto di bonus e regalare la sesta vittoria consecutiva di fronte al proprio pubblico è servita la meta di Gavin Duffy a venti minuti dal termine. Da quel momento in poi la formazioni di Johnny O’Connor non ha dovuto fare altro che controllare la timida reazione della squadra scozzese.

Ian Humpryes corona il suo rientro in campo dopo l’infortunio segnando due mete che regalano un importante successo all’Ulster contro gli Scarlets che permette alla formazione di Belfast di portarsi in seconda posizione. Le marcature del mediano d’apertura, una per tempo, unite ai dieci punti al piede del solito Ruan Pienaar scardinano la resistenza dei gallesi che restano comunque vicini nel punteggio grazie alle mete di Jonathan Davies e Aaron Shingler, conquistando così almeno il punto di bonus.