Due mete di Czekaj lanciano i Blues a Viadana

Guinness PRO12 Editor

8 Oct 2011

Tags

I Cardiff Blues si riprendono dopo il passo falso di una settimana fa, grazie al piede di Ceri Sweeney che fa la differenza nella vittoria per 36-27 con gli Aironi nel RaboDirect PRO12.

I gallesi faticano contro una squadra, gli Aironi, capaci di marcare quattro mete, due di Nick Williams, mentre per Cardiff va due volte in meta Chris Czekaj. Superata la sconfitta contro i Glasgow Warriors i Blues entrano subito in campo decisi.

Per gli Aironi, invece, il sogno della seconda vittoria consecutiva in casa, dopo aver superato l'Edimburgo allo Stadio Zaffanella due settimane fa, si scontra con gli 11 punti al piede lasciati per strada questo pomeriggio.

L'inizio degli Aironi è perfetto e dopo due minuti è Sinoti Sinoti va subito in meta. Ma la risposta dei Blues è immediata e Dafydd Hewitt rimette le cose a posto tre minuti dopo, con Sweeney che dà la trasformazione del vantaggio ai gallesi.

Una punizione di Sweeney consolida il vantaggio prima che Naas Olivier trovi per la prima volta i pali per i padroni di casa. Ma prima arriva un altro piazzato dei gallesi e, poi, l'estremo Czekaj trova la sua prima meta di giornata per il 20-11 che chiude il primo tempo grazie a un altro piazzato di Olivier.

La ripresa sembra presentare gli Aironi ritrovati, con ancora una volta Nick Williams che al 50' va in meta riportando sotto gli italiani, anche se Olivier sbaglia nuovamente dalla piazzola. Ma, come nel primo tempo, la reazione gallese è immediata e fa male.

E' Xavier Rush a punire gli Aironi poco dopo e portare il match sul 27-16.

Ma gli Aironi non sono morti ed è Gilberto Pavan che al 63' va in meta, ma con Tebaldi che segue le orme di Olivier e sbaglia la trasformazione. Un altra punizione di Sweeney porta le squadre sul 30-21.

A cinque minuti dal termine è sempre Nick Williams a ridare speranze agli Aironi e il punto di bonus, ma non basta, perché proprio allo scadere è Czekaj a marcare la quarta meta dei Blues.

Che vincono, conquistano il bonus e negano il secondo bonus agli Aironi che pagano la pessima giornata di Olivier al piede.