Aironi v Dragons

Guinness PRO12 Editor

25 Feb 2012

Tags

NickWilliamsAironiRabo

Se la stagione di Rabodirect Pro 12 non sta andando bene per i Newport Dragons, il flanker Gavin Thomas è sicuro che c’è la luce alla fine del tunnel e che con gli Aironi i gallesi possono vincere.

 

Con solo quattro vittorie in stagione i Dragons sono ben lontani dagli Scarlets e dall'ultimo posto disponibile per la Heineken Cup. Ma la vittoria con l'Edimburgo ha ridato morale e fiducia ai gallesi che, così, si presentano a Viadana con la volontà di dare un senso alla loro stagione.

Contro gli Aironi che non hanno mai battuto un team gallese in questi due anni di Pro 12. E Thomas, 34 anni, spiega le motivazioni che spingono Newport. “C'è attaccamento alla maglia, c'è orgoglio, vogliamo giocare e vogliamo vincere. C'è pressione su di noi, ma questo fa bene, non possiamo essere fieri di ciò che abbiamo fatto sino a ora, ma dobbiamo cambiare marcia”.

E proveranno a farlo con tre cambi per il viaggio in Italia, con Wayne Evans che va in mediana al posto dell'infortunato Joe Bedford. Spazio anche a Tom Brown, mentre Phil Price parte dal primo minuto in prima linea.

Ma contro i Dragons trovano degli Aironi ringalluzziti dal rientro del nr. 8 Nick Williams, dopo tre mesi di stop per un infortunio alla spalla. Le cinque mete segnate nei primi 7 match stagionali sono state fondamentali e ora Williams vuole riprendere da dove si è fermato, dando il suo importante contributo alla squadra italiana.

Due i cambi tra i trequarti, con Matteo Pratichetti che va all'ala al posto di Giulio Toniolatti, impegnato con l'Italia a Dublino, mentre a centro torna Roberto Quartaroli che fa coppia con Gabriel Pizarro e Alberto Benettin confermato a estremo. Ma non è solo Williams a tornare, c'è anche Josh Sole che ritrova spazio in terza linea, insieme a Nicola Cattina.

Joshua Furno e Carlo Del Fava vengono confermati in seconda linea, mentre davanti tutto come prima, con Aguero e Romano a fare compagnia al capitano Roberto Santamaria.