Leinster a fatica supera gli Aironi

Guinness PRO12 Editor

2 Mar 2012

Tags

Serve l’affidabile piede di Ian Madigan per guidare il Leinster oltre lo scoglio Aironi, con una vittoria per 22-6 che significa il record eguagliato di 14 incontri senza sconfitte nella RaboDirect PRO12.

Senza le sue star il Leinster non domina mai contro l'ultima della classifica, ma l'apertura ventiduenne continua a impressionare con cinque piazzati e una trasformazione, mentre Noel Reid dà la meta nel finale che vale ai leader di classifica la vittoria.

Questo significa un altro tassello all'imbattibilità del Leinster che dura da 20 giornate – contando anche la Heineken Cup – mentre gli Aironi non possono che recriminare per la prestazione, proprio come una settimana fa quando vennero sconfitti di un solo punto dai Newport Dragons. Ma non è stata la passeggiata che molti si aspettavano.

Il Leinster inizia in maniera brillante, ma gli Aironi – forti dei ritorni di Giulio Toniolatti, Roberto Quartaroli e Simone Favaro difendono in maniera impetuosa.

Al quinto minuto una punizione di Madigan sblocca il risultato, cui Olivier non riesce a rispondere due minuti dopo. Gli ospiti premono ma non sfondano, e all'11' è un tentato intercetto di Tebaldi andato a vuoto a negare la meta al Leinster.

Che piazza altri tre punti al 27' per un placcaggio pericoloso di Romano, mentre un minuto dopo è Luke Fitzgerald a mangiarsi un'occasione d'oro. Solo allo scadere del primo tempo il Leinster riesce ad allungare ancora, ma sempre con Madigan dalla piazzola.

L'inizio della ripresa coincide con i primi punti per gli Aironi, con Olivier che questa volta non sbaglia il piazzato, come non fa neppure al 60' Orquera, che fa sognare lo Zaffanella fissando il punteggio sul 6-9 per gli ospiti. Ma la classe del Leinster esce nel momento del bisogno, con Madigan che si procura un fallo e lo trasforma per il nuovo più 6 degli ospiti.

Il cartellino giallo a Gilberto Pavan uccide le speranze degli Aironi, con Madigan che allunga deciso.

A chiudere il match, al 75', ci pensa Reid che intercetta un pallone nella propria metà campo e si invola in meta. A nulla serve il giallo allo scadere a Jack McGrath.