Italia, sette cambi per il Galles

Guinness PRO12 Editor

7 Mar 2012

Tags

Cambia molto Jacques Brunel in vista del quarto turno dell’RBS 6 Nations 2012.

 

Jacques Brunel, Commissario Tecnico della Nazionale Italiana Rugby, ha ufficializzato la formazione che scenderà in campo sabato 10 marzo al Millennium Stadium di Cardiff nella quarta giornata dell’RBS 6 Nazioni 2012 affrontando il Galles attuale capolista del Torneo.

Sette i cambi apportati dal CT per la partita nella capitale gallese rispetto al XV titolare sconfitto due settimane fa a Dublino dall’Irlanda.

Tra i trequarti un cambio nel triangolo allargato, con Mirco Bergamasco che al rientro dall’operazione alla spalla prende il posto di Giovambattista Venditti dividendo il reparto con Andrea Masi nel ruolo di estremo e con Luke McLean, confermato all’ala per la quarta gara consecutiva, mentre Gonzalo Canale viene schierato a secondo centro in coppia con Alberto Sgarbi.

In cabina di regia prima apparizione da titolare sotto la guida di Brunel per Fabio Semenzato che prende il posto a mediano di mischia di Edoardo Gori, a riposo dopo il trauma al ginocchio riportato lunedì in allenamento.

Semenzato divide il reparto con Kristopher Burton, che rimpiazza Botes con la maglia numero dieci.

Un cambio anche in terza linea, dove insieme a capitan Sergio Parisse e ad Alessandro Zanni conquista il primo cap da titolare nel 6 Nazioni il ventitrenne flanker degli Aironi Simone Favaro che rileva la maglia numero sette da Robert Barbieri. In seconda linea, confermato dal primo minuto Quintin Geldenhuys, torna dal primo minuto dopo due turni Cornelius Van Zyl: per lui, dopo l’esordio di Parigi, secondo cap da titolare in un test-match del 6 Nazioni. Conferme in prima linea per il pilone destro Lorenzo Cittadini e per il vice-capitano e tallonatore Leonardo Ghiraldini, al quarantacinquesimo cap internazionale, mentre il veterano Andrea Lo Cicero rileva da Michele Rizzo la maglia numero uno.

In panchina due prime linee campane, il tallonatore Tommaso D’Apice ed il pilone destro Fabio Staibano, il seconda linea Marco Bortolami, Robert Barbieri come flanker, Tobias Botes in grado di ricoprire in caso di necessità i due spot in mediana, il centro Tommaso Benvenuti e Giulio Toniolatti pronto a fare il proprio ingresso in campo come ala o come estremo.

ITALIA
15 Andrea MASI (Aironi Rugby, 67 caps)
14 Luke MCLEAN (Benetton Treviso, 36 caps)
13 Gonzalo CANALE (Clermont-Auvergne, 75 caps)
12 Alberto SGARBI (Benetton Treviso, 14 caps)
11 Mirco BERGAMASCO (Racing-Metro Paris, 85 caps)
10 Kristopher BURTON (Benetton Treviso, 12 caps)
9 Fabio SEMENZATO (Benetton Treviso, 11 caps)
8 Sergio PARISSE (Stade Francais, 86 caps) – capitano
7 Simone FAVARO (Aironi Rugby, 8 caps)
6 Alessandro ZANNI (Benetton Treviso, 61 caps)
5 Cornelius VAN ZYL (Benetton Treviso, 7 caps)
4 Quintin GELDENHUYS (Aironi Rugby, 28 caps)
3 Lorenzo CITTADINI (Benetton Treviso, 11 caps)
2 Leonardo GHIRALDINI (Benetton Treviso, 44 caps)
1 Andrea LO CICERO (Racing-Metro Paris, 93 caps)

a disposizione
16 Tommaso D’APICE (Aironi Rugby, 6 caps)
17 Fabio STAIBANO (Aironi Rugby, 10 caps)
18 Marco BORTOLAMI (Aironi Rugby, 91 caps)
19 Robert BARBIERI (Benetton Treviso, 19 caps)
20 Tobias BOTES (Benetton Treviso, 3 caps)
21 Tommaso BENVENUTI (Benetton Treviso, 15 caps)
22 Giulio TONIOLATTI (Aironi Rugby, 8 caps)
23° e 24° convocati: Michele RIZZO (Benetton Treviso, 3 caps), Roberto QUARTAROLI (Aironi Rugby, 3 caps)