RABODIRECT PRO12: Presentazione del prossimo match

Guinness PRO12 Editor

22 Mar 2012

Tags

Tutti in piedi arrivano gli uomini dell’Ulster. La celebre canzone dei tifosi nordirlandesi, gli Ulstermen appunto, riecheggerà a Monigo sabato pomeriggio, 24 marzo, per il match della diciottesima giornata del RaboDirect PRO12.

La formazione allenata da Brian McLaughlin ma che ha il suo vero mentore nell’ex leggenda della squadra e dell’Irlanda David Humphreys, Director of Rugby, è un grande mix di gioventù ed esperienza, talento e forza fisica.

Molti i giocatori internazionali a disposizione ed in rappresentanza di diversi Paesi. Il team capitanato dall’ex Springbok Johann Muller viene da un buon momento di forma ed è in piena corsa per un posto nei play-off.

I punti in classifica, al momento, sono 46, frutto di 10 vittorie e 7 sconfitte, con 6 bonus, di cui 4 offensivi e 2 difensivi, 365 punti fatti e 316 subiti.

La forza di questo gruppo è stata evidenziata, però, soprattutto in Heineken Cup.

In un girone difficile con Aironi, Clermont e Leicester Tigers, sono riusciti a garantirsi un brillante passaggio del turno e ai quarti, il prossimo 8 aprile affronteranno il Munster al Thomond Park di Limerick in una sorta di derby, con la speranza che dall’uovo di Pasqua esca una gradita sorpresa.

D’altronde, quella dell’Ulster resta una delle formazioni più importanti nel panorama celtico e la prima tra le irlandesi a vincere nella massima competizione per club europei della palla ovale.

Era la stagione 1998/1999 e la vittoria per 21-6 al Lansdowne Road di Dublino contro il Colomiers, andò a rinfoltire la già ricca bacheca dei trofei biancorossi.

Nella sua storia, iniziata nel 1879, l’Ulster ha vinto ben 26 tornei interprovinciali in Irlanda, ma anche una Celtic Cup nel 2003/2004 ed una Celtic League nel 2005/2006.

Ma ha anche visto indossare la propria maglia giocatori leggendari del rugby irlandese come Jack Kyle, Willie John McBride e Mike Gibson.

Nell’ultima stagione di Magners League, invece, si è posizionato terzo, facendo valere soprattutto la legge del nuovo Ravenhill, lo stadio di Belfast da 12300 posti, casa della formazione ospite quest’oggi dei Leoni.

E proprio lì hanno conquistato l’ultima vittoria, con un perentorio 38-16 ai danni dell’Edinburgh.

L’Ulster è in vantaggio anche negli scontri diretti con i biancoverdi, grazie ai due successi dello scorso anno, per 9-19 a Monigo il 26 novembre 2010 e per 32-13 in Irlanda del Nord il 7 gennaio 2011.

Quest’anno, tuttavia, il conto è in attivo per gli uomini di Franco Smith che, con una meta tecnica e una marcatura pesante e i punti al piede di Kris Burton si sono imposti nella seconda vittoria estera di sempre nella kermesse per 12-23 il 7 ottobre scorso.