Treviso passa con il rosso con gli Ospreys

Guinness PRO12 Editor

1 Sep 2012

Tags

Una partita condizionata dalla pioggia e dal cartellino rosso a Ian Evans nel primo tempo vede la Benetton battere i campioni in carica della RaboDirect PRO12.

Campo pesantissimo a Treviso, dove ha piovuto fino a poco prima del via del match e partita che inizia con i padroni di casa che prendono in mano il filo del discorso.

Primi minuti in cui i biancoverdi controllano il match e al 7' Kris Burton segna i primi tre punti stagionali, e vantaggio meritato per la Benetton. Poco dopo arriva anche un cartellino giallo a Ian Evans, colpevole di gioco antisportivo, e occasione per i padroni di casa di portarsi di nuovo in avanti.

Gli Ospreys sono particolarmente fallosi e, così, Burton ringrazia e quando siamo poco oltre il decimo minuto si va sul 6-0 per i veneti. E Treviso, guidata da un buonissimo Di Bernardo in questa fase, non alza il piede dall'acceleratore e subisce l'ennesima infrazione gallese.

Ancora Burton sulla piazzola e ancora ovale tra i pali quando siamo circa al quarto d'ora. Dopo quindici minuti si vedono finalmente gli Ospreys, un errore prima di Iannone e poi un fallo di Gori permettono a Biggar di cercare i pali e i primi punti dei campioni in carica.

Qualche errore di troppo a cavallo del primo quarto riporta i gallesi avanti, ma la mischia biancoverde sembra avere senza problemi la meglio degli ospiti e Treviso riesce a risollevarsi, anche se i veneti sbagliano troppi calci d'alleggerimento. Un nuovo fallo gallese manda Burton sulla piazzola, ma questa volta il calcio è difficile e l'estremo di giornata sbaglia.

Fase comunque difficile per la Benetton, che continua ad avere problemi a risalire il campo, anche se la difesa biancoverde controlla benissimo gli avversari e ruba più di un ovale agli Ospreys. Un brutto placcaggio al collo a Di Bernardo costa a Ian Evans il secondo cartellino giallo, che così diventa rosso e gli Ospreys restano ancora in 14.

E, intanto, Burton porta a 12 i punti in carniere. Così il primo tempo si chiude con i padroni di casa meritatamente in vantaggio, anche se il campo pesante e bagnato non ha aiutato i 30 in campo a offrire un grande spettacolo.

La ripresa inizia con un fallo della Benetton, ma Biggar li grazia e sbaglia il piazzato. Ma l'avvio è di marca nera e i gallesi conquistano un altro fallo e giallo questa volta per Rouyet e parità numerica per 10 minuti.

E Biggar questa volta non sbaglia e riporta gli ospiti sotto break. Soffre troppo Treviso, rischia molto e gli Ospreys salgono facilmente lungo la direttiva sbagliata per i veneti.

Così al 52' è Beck a superare la linea di meta e serve il TMO per decidere cosa è successo. Per fortuna di Treviso l'ovale è tenuto alto e i padroni di casa si salvano.

Fase confusa quella che accompagna gli ultimi minuti del terzo quarto, con Treviso che continua a non essere in palla, mentre gli Ospreys si rendono pericolosi, ma non riescono a sfondare in maniera decisa.

L'ultimo quarto inizia malissimo per Treviso. Dean Budd, appena entrato, si fa ammonire per un placcaggio alto e lascia Treviso nuovamente in quattordici. Continua, così, il calvario per i padroni di casa che da venti minuti non riescono a ritrovare il bandolo della matassa e lasciano ai gallesi la possibilità di tornare in partita e al 64' Biggar torna sulla piazzola per tornare a -3.

Ma Biggar sbaglia e il pubblico di Monigo ringrazia. Ma le sofferenze non sono finite, tutt'altro e il XV gallese si presenta troppe volte nei 22 veneti, con il match che continua a rimanere pericolosamente in bilico. Ma agli ospiti non riesce l'affondo finale e per la Benetton è la prima vittoria stagionale.