gli Ospreys sono stati solo l’aperitivo – De Marchi

Guinness PRO12 Editor

5 Sep 2012

Tags

Il pilone Alberto de Marchi afferma che i suoi compagni di Treviso non temono nessuno dopo aver battuto i campioni della RaboDirect PRO12 Ospreys nella prima partita della stagione.

Il vento soffiava attorno allo Stadio di Monigo, trasformando la sfida in una battaglia vecchio stampo, ma grazie a quattro piazzati di Kris Burton sono stati i biancoverdi a imporsi 12-6. De Marchi, ex giocatore di quegli Aironi smantellati e sostituiti dalle Zebre, ha scelto di non seguire la nuova avventura federale, ma di spostarsi a nord di Parma, cioé a Treviso.

E nonostante si sia giocato un solo match del torneo, de Marchi si sente già parte della famiglia e sprona già i nuovi compagni a regalarsi altre vittorie d'alto profilo questa stagione. “Nel poco tempo che sono stato qui ho subito capito quanto sia importante questa maglietta e questo club. In generale e per me – le parole di De Marchi, che ha due caps con l'Italia, alla Tribuna di Treviso -.
Abbiamo seguito alla lettera il piano di gioco, anche se nel primo tempo non abbiamo sfruttato tutto quello che avevamo creato. Ammetto che la squadra ha sbagliato parecchio: sappiamo che possiamo battere chiunque, a patto di riconoscere i nostri errori e correggerli. Sono contento, ma c'è da lavorare”.