DFP Header Area

Italia, il XV per gli All Blacks

Guinness PRO12 Editor

15 Nov 2012

Tags

Jacques Brunel, Commissario Tecnico della Nazionale Italiana Rugby, ha reso nota la formazione che sabato alle ore 15.00, allo Stadio Olimpico di Roma, affronterà la Nuova Zelanda Campione del Mondo nel secondo Cariparma Test Match dell’autunno 2012.

Otto i cambi apportati dal CT al XV titolare rispetto alla squadra che sabato scorso a Brescia ha superato per 28-23 Tonga nel primo impegno della stagione internazionale 2012/13.

Tra i trequarti conservano il posto l’estremo Andrea Masi e la coppia di centri della Benetton Treviso composta da Alberto Sgarbi e Tommaso Benvenuti, mentre le prime due novità riguardano le ali con Mirco Bergamasco che – recuperato dai problemi muscolari della scorsa settimana – va a comporre il triangolo allargato insieme a Giovambattista Venditti, che torna dal primo minuto dopo essere rimasto in panchina a Brescia.

In mediana Luciano Orquera fa il proprio debutto come mediano d’apertura sotto la gestione di Jacques Brunel rilevando da Burton la maglia numero dieci mentre Edoardo Gori prende il posto di Botes a mediano di mischia, per una mediana inedita sotto la guida del tecnico francese.

Confermati in terza linea gli inamovibili capitan Parisse e Zanni, conquista un posto dal primo minuto Simone Favaro che sostituisce Barbieri. Per Parisse la sfida agli All Blacks, contro cui ha esordito diciottenne nel 2002, coincide con il cap numero novanta.

Interamente di marca trevigiana la seconda linea, dove il capitano biancoverde Antonio Pavanello parte dal primo minuto insieme a Francesco Minto, al proprio esordio assoluto in maglia azzurra.

Completa la formazione una prima linea di grandissima esperienza, con Castrogiovanni – a sua volta alla novantesima presenza – Ghiraldini e Lo Cicero che, complessivamente, portano in campo 231 caps.

In panchina sei avanti – Giazzon, Alberto De Marchi, Cittadini, Geldenhuys, Mauro Bergamasco e Barbieri – un mediano come Botes in grado di ricoprire sia lo spot di apertura che quello di numero nove e McLean.