PRO12rugby
PRO12Rugby
RaboDirectPRO12
1383708679.1677ed0.d6b06615bfda408eb39293eaa71538f9

Ulster e Blues subito all’esame di maturità

Guinness PRO12 Rugby Editor

29 Sep 2016

TAGS

Italiano
Guinness PRO12, Scotstoun Stadium, Glasgow, Scotland 23/9/2016
Glasgow Warriors vs Ulster
Ulster's Robert Lyttle, Paddy Jackson, Jared Payne and Ruan Pienaar celebrate the win
Mandatory Credit ©INPHO/Presseye/Rob Hardie

Il quinto turno di Guinness PRO12 promette scintille. A catalizzare le attenzioni di media e addetti ai lavori soprattutto le due supersfide di alta classifica Ulster-Ospreys e Blues-Leinster. Treviso in casa contro gli Scarlets, Zebre a Limerick.

Ci sono subito due esami di grande complessità da affrontare per la nuova coppia di testa del Guinness PRO12. Ulster e Cardiff Blues infatti, fresche di una leadership conquistata nel turno della scorsa settimana e uniche formazioni ancora imbattute in questa stagione, saranno infatti impegnate di fronte al pubblico amico rispettivamente contro Ospreys e Leinster, terza e quarta forza del campionato. Per i bianchi di Neil Doak, capaci di espugnare per la prima volta nientemeno che lo Scotstoun di Galsgow, l’impegno con i gallesi di Steve Tandy rappresenta un vero e proprio esame di maturità mettere i Blues, tornati prepotentemente ai vertici del rugby celtico dopo anni di anonimato, attendono il test dell’Arms Park contro il Leinster (capace di distrurggere proprio gli Ospreys solo una settimana fa) per testare la qualità del proprio stato di forma.

Due gli anticipi in programma al venerdì per questo turno. A Galway, il Connacht di Pat Lam proverà contro Edimburgo a muovere finalmente la sua desolante classifica. I campioni in carica, ancora inchiodati a quota zero dopo tre sconfitte e mezza (il primo tempo contro le Zebre, match poi interrotto), potrebbero anche sfruttare a proprio vantaggio le recenti dimissioni di Alan Solomons, che ha deciso di lasciare il club scozzese dopo il ko subito a Thomond Park lo scorso weekend (a prendere le redini dei rosso-neri sarà ora l’amatissimo Duncan Hodge). Al Rodney Parade di Newport invece, i Dragons cercheranno di reagire al pesante ko subito a Treviso nel confronto con i Glasgow Warriors, formazione apparsa inarrestabile nei primi tre turni stagionali ma battuta a sopresa dalla capolista Ulster allo Scotstoun venerdì scorso.

Sabato infine il quinto turno si completerà con Munster-Zebre e Benetton Treviso-Scarlets. A Thomond Park, contro una formazione di casa a caccia di punti, i bianco-neri di Gianluca Guidi saranno chiamati a confermare i confortanti progressi mostrati nella quasi-vittoria con Connacht e nella sconfitta di misura patita per mano dei Cardiff Blues sabato a Parma, mentre Treviso, dopo il vitale successo casalingo ottenuto contro i Dragons proverà a sfruttare ancora una volta il “fattore-Monigo” per sorprendere gli Scarlets di Wayne Pivac.