DFP Header Area

Treviso batte Edimburgo senza problemi

Luke Baker

15 Apr 2017

Tags

Si parte a Treviso con due cambi dell’ultimo momento nei pack, con Gilchrist e Lazzaroni titolari per le assenze di Toolis e Minto. Inizio molto tattico, con le due squadre che si studiano senza affondare e cercando di gestire al meglio l’ovale senza dare occasioni agli avversari.

Così per vedere una delle due squadre in attacco si devono aspettare 5 minuti, con Treviso che fa fallo in ruck e ospiti che possono sfruttare una touche in attacco.

Ed è Edimburgo a premere maggiormente in questa prima fase, anche se non riesce a concretizzare. Ritmi lenti in campo, con il possesso che è molto scozzese nel primo quarto d’ora del match.

Al 18′ alza la pressione difensiva la Benetton, mette in crisi Edimburgo, ma poi McKinley sbaglia il calcio e scozzesi che risalgono il terreno.

La prima fiammata arriva al 23′ ed è firmata da Damien Hoyland, che trova il break giusto, guadagna diversi metri, con Treviso che fatica a fermare l’ala scozzese e, alla fine, i padroni di casa si salvano con un fallo, ma Jason Tovey trova i tre punti che sbloccano il risultato.

Prova a reagire la Benetton alzando il ritmo, non riesce a trovare spazi, ma la difesa scozzese commette fallo e Ian McKinley ha l’occasione di impattare dalla piazzola subito.

Sbaglia molto l’Edimburgo palla in mano, soprattutto se sale la pressione dei padroni di casa, così Treviso può guadagnare territorio con il passare dei minuti.

Alla mezz’ora fallo in mischia degli ospiti, nuova chance per McKinley dalla piazzola e vantaggio biancoverde.

Nuova accelerata della Benetton, bel calcio a sorprendere la difesa di Edimburgo, ospiti che si salvano, ma portano l’ovale in area di meta e mischia sui 5 metri per Treviso per allungare.

Mischia dominata da Treviso, fallo, nuova mischia, e meta della Benetton con Rob Barbieri.

Si sacrifica in difesa la squadra di Crowley, gli ospiti non avanzano, sbagliano e Treviso che ha l’ultima occasione del primo tempo. Nulla di fatto e il primo tempo si chiude 13-3 per la Benetton.

Si riparte ed è ancora la Benetton a mettere pressione, a obbligare l’Edimburgo al nuovo fallo e Ian McKinley va sulla piazzola e non sbaglia. Insiste la Benetton, che sembra aver fatto sfogare gli ospiti nella prima parte del primo tempo e ora sta controllando il match con possesso e territorio.

Un placcaggio alto di Tovey riporta, così, nuovamente i biancoverdi nei 22 scozzesi, ma Fuser tiene l’ovale e nulla di fatto.

Così l’Edimburgo al 48′ può tornare in attacco dopo un lungo periodo di sofferenza, ma Budd ruba l’ovale nella maul avanzante e occasione persa per gli ospiti.

Insistono gli scozzesi, Treviso è in difficoltà adesso, rischia grosso, si salva sull’ultimo passaggio al 52′, con Edimburgo che però ha una mischia sui 5 metri.

Entra nella formazione scozzese l’italiano Derrick Appiah in prima linea, Edimburgo non riesce ad avanzare, ma Treviso fa fallo in ruck e Tovey può accorciare le distanze dalla piazzola e Treviso è a +10.

Inizia l’ultimo quarto e Treviso dà la sua fiammata, Budd trova il break, Gori libera Barbieri che porta avanti l’ovale, la palla arriva di nuovo a Gori che la tocca al largo da Angelo Esposito che al limite dell’avanti raccoglie e schiaccia in meta per l’allungo biancoverde, con però Treviso che perde McLean per infortunio.

Gli scozzesi sbagliano molto, sia palla al mano sia con il piede, e così i padroni di casa non faticano a gestire il vantaggio e a spingersi nuovamente in attacco, ma anche la Benetton sbaglia.

Un fallo di Steyn dà una bella occasione all’Edimburgo nei 22 biancoverdi, ma un avanti di Rasolea ferma l’avanzata rossa, che arretra, pur continuando ad attaccare.

Al 74′ calcetto di Iannone in area di meta, vola Sperandio, ma non riesce a schiacciare e nulla di fatto, con Treviso che perde l’occasione della terza meta e di mettere nel mirino il bonus.

Così la Benetton ormai si limita a calciare l’ovale per tenere Edimburgo lontano dalla propria metà campo, aspettando di festeggiare una vittoria che vale 4 punti, il controsorpasso sulle Zebre (+1) e ora Newport è a 2 punti ed Edimburgo a 4 di distanza.