DFP Header Area

Treviso vince l’ultimo derby

Guinness PRO12 Rugby Editor

6 May 2017

Tags

Inizia bene la Benetton, che muove il pallone al piede e guadagna metri, anche se poi un fallo di Budd rende la spinta biancoverde inoffensiva.

Resta avanti Treviso, che spinge e all’8’ va in meta con Fuser dopo una serie di pick&go e prima meta del match.

Prova a reagire la squadra di casa, conquista una mischia nei 22’, ma Treviso respinge gli attacchi facendo arretrare la squadra bianconera.

Al 14’ fallo della Benetton e Carlo Canna va sulla piazzola e non sbaglia. Molto fallosa la Benetton e allo scadere del primo quarto di gioco Canna torna sulla piazzola, ma centra il palo esterno e nulla di fatto.

Non decolla la partita, complice anche il campo bagnato e la pioggia, con le due squadre che commettono tanti errori.

Il pallino lo ha la Benetton, che però non riesce a rendersi pericolosa. Così si continua a giocare con i biancoverdi che muovo il pallone, le Zebre che difendono senza grossi problemi, anche se faticano a costruire qualcosa quando hanno la palla in mano.

Al 35’ fallo di Mbandà nei 22 e occasione per McKinley dalla piazzola che riporta Treviso a +7. Partita oggettivamente bruttina in questi primi 40 minuti, con nessuna delle due squadre che ha costruito un’azione degna di nota e si va negli spogliatoi sul 10-3 per la Benetton.

La ripresa inizia subito con un fallo delle Zebre che manda McKinley sulla piazzola e che permette a Treviso di andare oltre il break.

Insiste la Benetton, con i diversi cambi effettuati dalle Zebre (maglia gialloblu compresa) che sembrano cambiare poco il match, con i veneti che controllano il match, si tengono in attacco e obbligano all’ennesimo fallo la difesa bianconera e al 49’ è McKinley a trovare i pali e +13 per la Benetton.

Troppi errori delle Zebre, che perdono subito palla, fanno fallo e al 54’ McKinley allunga ancora dalla piazzola.

Zebre incapaci di costruire qualsiasi tipo d’azione, con troppi palloni perse e pochissime idee, mentre la Benetton gestisce senza problemi un match ormai in discesa.

Si vede anche un Ruzza schierato al posto di un’ala in un match da fine stagione, dove le emozioni sono state veramente poche.

Al 75’ giallo per Pasquali, appena entrato in campo e Treviso in inferiorità. Ma anche in 14 la Benetton regge l’ultimo e vince, così, 19-3, staccando in classifica le Zebre, che chiudono all’ultimo posto.